Yoga, malattia e cambiamento

 

“Il tumore ti toglie il respiro, lo yoga te lo restituisce” – Tari Prinster

La malattia fa parte della vita, lo yoga può dare sostegno e soprattutto, invitare a cogliere le occasioni di cambiamento che la malattia porta.

IL SOSTEGNO DELLO YOGA NELLA MALATTIA
La pratica dello yoga può dare sostegno nel percorso di cura. Soprattutto, può invitare a cogliere le occasioni di cambiamento che la malattia porta: cambiamenti a livello di stile di vita, di abitudini, di modalità di pensiero.

Con la pratica di posizioni, ma anche di mantra e respirazioni, lo yoga aiuta a ritrovare equilibrio e stimolare il corpo a reagire

Con la pratica dello yoga, è possibile alleviare e contribuire a guarire problematiche fisiche che rendono difficile la vita quotidiana (come problemi respiratori, allergie, problemi cardio-circolatori,  problemi intestinali,  lombalgia e sciatalgia ecc.) e problematiche psicologiche che condizionano il nostro benessere (come ansia, stress, insonnia).

LA MIA ESPERIENZA CON LA MALATTIA
Ho lavorato con molti tipi di patologia. Ho una particolare esperienza con pazienti oncologici, anche per la mia esperienza personale con un tumore addominale raro. Lo yoga consente al corpo di sostenere meglio le terapie e aiuta a ritrovare l’equilibrio mentale messo a repentaglio dalla malattia.

Ho un blog “Fattore K” in cui racconto la mia esperienza con il kankro, e vi invito a leggerlo!